E’ decollato il Nuovo Cup di Ferrara targato Cup2000spa. La filiale ferrarese della nostra azienda diventerà un polo industriale della telemedicina e-Care.

Non è stata una passeggiata, ma il risultato di un durissimo anno di lavoro; non sono mancate lungo questo percorso avversità di diverso tipo rappresentate non solo da problemi tecnologici e organizzativi, ma alla fine ci siamo riusciti. Un successo l’avvio del Nuovo Centro Unico di Prenotazione provinciale della sanità di Ferrara, realizzato da Cup2000 SpA e che unifica l’accesso elettronico di tutte le prestazioni delle aziende sanitarie ferraresi (Ausl e A.O. San Anna). Già ne primo giorno sono state effettuate più di 4000 prenotazioni (il doppio di un normale giorno di attività del vecchio Cup)! . La piattaforma tecnologica ha retto benissimo e non c’è stato disservizio ai cittadini, nonostante i complessi problemi che sempre caratterizzano i primi giorni di funzionamento di un nuovo sistema informatico. Bravissimi gli operatori di sportello. Un risultato eccezionale e ben diverso da quanto è successo in altre città e regioni in occasioni analoghe. Eccezionale l’ impegno delle direzioni dell’Azienda Sanitaria e dell’Azienda Ospedaliera assieme a quello degli operatori sanitari e amministrativi e dei tecnici di Cup2000, come ho potuto constare direttamente ‘sul campo’. La filiale ferrarese di Cup2000 sta crescendo in maniera vistosa sul piano professionale e tecnologico. Presto sarà alle prese con un grande progetto europeo di telemedicina e-Care: un campo di lavoro destinato a specializzare sul piano industriale la nostra sede ferrarese.

Condividi questo intervento:
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

One Reply to “E’ decollato il Nuovo Cup di Ferrara targato Cup2000spa. La filiale ferrarese della nostra azienda diventerà un polo industriale della telemedicina e-Care.”

  1. Caro Moruzzi, la serendipity di Google mi esibisce un suo libro del nel quale si legge, a pie’ di pagina 49: «Usare il termine internet minuscolo e con l’articolo è una proposta di Vito Di Bari. […] Dice infatti a proposito nel suo ultimo libro: […]».
    Siccome il libro che lei cita ha due autori, non si capisce come lei possa attribuire l’idea al primo che viene in ordine alfabetico… Quell’idea poi, è interamente e personalmente mia: quasi un’ossessione oggetto di miei innumerevoli interventi pubblici e pubblicazioni anche di molto anteriori a “2015 Weekend nel futuro”. Ci ho lottato con gli editor del 24Ore, con quelli degli editori, con alcuni saputelli della Crusca. Ecc. 🙂
    Siccome al passare del tempo (proposi per “internet” la minuscola e l’articolo nel 1997) sono rimasto inascoltato, divento sempre più geloso della mia idea e mi ci chiudo a riccio: ecco perché mi è dispiaciuto che lei l’attribuisse a un altro!
    Un saluto cordiale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *