Il 1 marzo, alle 12.30, verrà intitolata ad Achille Ardigò la piazzetta della chiesa di San Donato in via Zamboni. Un riconoscimento al teorico dei diritti sociali e dei ‘piccoli gruppi’. 

Piazzetta Achille Ardigò. In via Zamboni, davanti alla Chiesa di San Donato. È il riconoscimento che l’Associazione Achille Ardigò aveva richiesto al Comune di Bologna – e che il Consiglio e la Giuntaha Comunale hanno concesso in modo unanime dopo un sentito dibattito – per la persona e lo studioso dei diritti sociali, dei ‘piccoli gruppi’ contrapposti ai poteri forti. Ardigo è stato per Bologna non solo un grande maestro del pensiero sociologico moderno, ma un teorico (e un promotore) di una pratica sociale a difesa dei cittadini dall’invadenza del sistema. Un grande bolognese scomodo, che, per questa ragione non ha avuto in vita quei riconoscimenti importanti che finalmente la sua città gli sta dando. 

Condividi questo intervento:
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *