Sanità dematerializzata e a bassa burocrazia

Sono contento di poter presentare e discutere il mio ultimo libro – La sanità dematerializzata e il Fascicolo Sanitario Elettronico, il welfare a bassa burocrazia, Pensiero,Scientifico Editore- a PugliaSmartLab, uno dei centri culturali e di formazione tra i più innovativi d’Italia, nato da una intelligente cooperazione tra Università del Salento , istituzioni pubbliche locali e imprese tecnologiche.
Il libro – che verrà presentato anche all’Università Luiss di Roma il 7 novembre – propone una particolare chiave di lettura dei fenomeni socio-tecnici generati dall’impatto tra la Rete, Internet, con la sanità e il welfare state. Penso infatti che la comprensione di questi fenomeni di ‘alta comunicazione’, e dei relativi cambiamenti, non sia possibile ad un livello tecnico-informatico o burocratico-amministrativo, cioè senza la conoscenza è il contributo del pensiero sociologico e in particolare della sociologia dei sistemi e delle teorie della complessità. Una distorsione ‘tecnicistica’ nella lettura delle dinamiche di incontro tra Internet e la sanità – che stanno generando le reti e-Health e il Fascicolo Sanitario Elettronico – può generare gravi sottovalutazioni politiche, come in parte sta avvenendo a danno dell’innovazione. Di questo parleremo a Lecce, dove, per altro, avremo anche ulteriori e importanti occasioni di approfondimento della collaborazione tra le diverse esperienze regionali.

IMG_1247.JPG

Condividi questo intervento:
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *