Viviamo in un universo strano e meraviglioso (anche a Bologna)

“Viviamo in un universo strano e meraviglioso. Per poter comprendere la sua età, le sue dimensioni, la sua violenza e anche la sua bellezza dobbiamo compiere uno straordinario sforzo di immaginazione”. Con queste parole Stephen Hawking inizia il suo celebre libro “La grande storia del Tempo” (Rizzoli 2005). Con le stesse parole potremmo commentare gli avvenimenti di questi giorni che hanno scosso Bologna, città rimasta senza guida mentre le fabbriche chiudono per la crisi economica e fenomeni di degrado e decadenza urbana, prima sconosciuti, restano irrisolti. CUP 2000 ha iniziato a metà dicembre, per incarico della Regione, l’ambizioso programma – che dovrebbe realizzarsi in gran parte nel 2010 – di fornire a tutti i cittadini dell’Emilia-Romagna il Fascicolo Sanitario Elettronico via Internet: un progetto avanzatissimo, che ha precedenti in Europa forse in Danimarca e in alcune regioni dell’Inghilterra; che il presidente Obama vorrebbe realizzare anche in America. Il 15 dicembre abbiamo consegnato la password del primo Fascicolo a Romani Prodi, nostro illustre cittadino. Il lavoro da compiere, che comprende anche il CupWeb regionale e tanti altri progetti, molti dei quali rivolti agli anziani bisognosi, è lungo e faticoso. Occorrono tante energie e tante competenze, ma anche impegno, concentrazione, volontà, entusiasmo. CUP 2000 – una società meravigliosa, un gioiello di trasparenza ed efficienza, che, come ho detto, mi onoro di dirigere assieme ad un gruppo di bravissimi e giovani manager – ha tutte queste energie e competenze; speriamo che la forza degli eventi, a volte violenta e irrazionale, non colpisca l’entusiasmo.

Condividi questo intervento:
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *