FSE e burocrazia sanitaria

É interessante leggere qualche cronaca dai giornali sulle vicissitudini dei poveri cittadini che si trovano ‘in mezzo al guado’ tra innovazione e burocrazia sanitaria. Questo è l’articolo: Il Piccolo di Trieste.
Il Direttore Generale Cobello, della Azienda Ospedaliera di Trieste è stato richiamato da Garante della Privacy che gli ha imposto di organizzare i dati sanitari dei cittadini ricoverati secondo le nuove norme della legge sul FSE. Il Fascicolo infatti, da poco, è legge dello stato italiano. La risposta del vertice aziendale è stata quella di creare nuove trafile burocratiche cartacee (!) accompagnate da dichiarazioni che confondono i termini della questione: il FSE non è un documento ‘dell’ospedale’ ma del cittadino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *