La Puglia: una realtà dinamica si prepara al Fascicolo Sanitario Elettronico

Ho trascorso un’intera settimana a Lecce con i ragazzi di Puglia Smart Lab ( Università del Salento ) come docente di un corso intensivo e-Health da otto ore al giorno. Una bellissima esperienze che mi ha permesso di progettare con loro ‘moduli di start up’ in un campo estremamente avanzato, quello dell’e-Health applicato alle realtà del lavoro giovanile altamente specializzato.
Il Fascicolo Sanitario Elettronico può creare posti di lavoro qualificati per i giovani e la Puglia lo sta sperimentando. I ragazzi – un gruppo già fortemente qualificato composto da laureati in ingegneria e in altre materie scientifiche con esperienza biennale di master intensivo – sono ormai portatori autonomi di competenze nella materia.
L’occasione della permanenza mi ha permesso di interagire con realtà culturali diverse e dinamiche, rappresentate dai consorzi DihTech e Dream dell’Università del Salento, dalla società Innova Puglia della Regione, dal’Asl di Lecce – che ha un bel gruppo dirigente attento al futuro – e perfino dai sociologi luhmanniani che assieme al professor Raffaele De Giogi, negli anni 90, ospitarono per lungo tempo a Lecce Nicklas Luhmann. In un casolare del leccese fu scritta da Luhmann e De Giorgi un’opera – Teorie della Società – di importanza capitale per la comprensione della società modena, anche delle dinamiche sociali della Rete e delle tecnologie. i professori Michele Maffia e Marco Manccatella, sociologi e giuristi che stanno studiando oggi anche le dinamiche del FSE, mi hnno fatto un regalo bellissimo: una fotocopia di appunti originali di Luhmann per la stesura di ‘ Teorie della Società’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *