Oggi festa dell’e-Care. Da Casteldebole di Bologna a Black Rock nel Nevada

Oggi sono andato alla ‘Festa e-Care’ a Cateldebole di Bologna, organizzata dal Centro Sociale e dai ragazzi di Cup2000 che assistono on line gli anziani collegati al servizio. Sono rimasto sorpreso per la straordinaria e animata partecipazione: centinaia e centinaia di anziani, ma anche tanti giovani, bambini, volontari. Un mondo in festa che ha dimostrato di apprezzare questa grande innovazione: il servizio di aiuto e assistenza in rete.
Ho ricordato, parlando con loro, le prime sperimentazioni fatte assieme ad Achille Ardigò negli anni 90, da cui nacque un servizio on line oggi diffuso e affermato a Bologna e a Ferrara, con oltre 5000 assistiti in rete, ma che lentamente si diffonde anche in Italia.
Queste feste, apparentemente ‘all’antica’, con suonatori di altri tempi e comici dialettali, hanno uno scopo modernissimo: permettere alle persone assistite on line, con Internet, di incontrare gli operatori del call center e-Care, gli animatori della rete. Iniziarono a farle anni addietro i blogger e gli internauti americani, per conoscersi di visu, perfino con raduni nel deserto della California. Anche il noto Burning man festival, che si svolge a Black Rock nel deserto del Nevada (un raduno di almeno 50.000 persone ogni anno) ha assunto da un decennio a questa parte la funzione di grande incontro di internauti, blogger, ecc. A questo appuntamento non mancavano mai negli anni 90 Brin e Page, i fondatori di Google. Per arrivare a Casteldebole, si può facilmente passare da Black Rock, con internet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *