Piano Metropolitano bolognese e Distretto della sanità elettronica

Ieri nella sala del Palazzo del Podestà a Bologna si è concluso l’iter per la definizione del Piano per l’area metropolitana bolognese. Nell’ambito del progetto per lo sviluppo della futura Città Metropolitana è stato dato forte risalto alla sanità (Bologna era, e dovrebbe continuare ad essere, un polo di eccellenza) e anche al Distretto di sanità elettronica, proposto da CUP 2000.
Il Distretto è stato approvato come progetto metropolitano. La cosa mi ha fatto molto piacere, perché da tempo la nostra Società si sta impegnando affinché Bologna diventi un polo nazionale e europeo dell’e-Health.
Il Cup, le reti e-Care e soprattutto il FSE sono prodotti, come noto, “made in Bologna”.
Anche l’Assessore Simonetta Saliera, Vicepresidente della Regione Emilia-Romagna, intervenendo al convegno, ha sottolineato l’importanza di questo distretto per il futuro industriale bolognese. E’ un fatto indubbiamente apprezzabile.

Condividi questo intervento:
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *