Una bella settimana. A Milano, con le inHouse per progettare il nuovo FSE del PNRR. All’Istituto Nazionale Tumori per progettare con Regione Lombardia il primo DataLake. A Bologna, con il Comune-Scuola Ardigò, per co-progettare il Welfare di Comunità

Quella che è appena passata è stata veramente una settimana intensa. Ho iniziato lunedì con un’agenda fitta di call con Politecnico di Milano e Bocconi e UniBo: si stanno preparando appuntamenti importanti di studio e di progettazione per PNRR in ambito AssinterAcademy. Il giorno successivo, martedì, un importante incontro tra Istituto Nazionale Tumori e Regione Lombardia per realizzare il primo eHealth-DataLake : uno strumento tecnologico di rete in grado di fare una ‘ingestion’ di tutti i dati che un ospedale produce, di qualsiasi natura, per poterli confrontare con quelli prodotti da altri enti sanitari (big data) in una prospettiva cosiddetta DataDriven: curo il paziente e gestisco la governance clinica dell’ospedale partendo dall’enorme massa di dati dematerializzati prodotti. Le tecnologie Datalake di ultima generazione possono rappresentare effettivamente una rivoluzione in ambito sanitario. Mercoledì 10 invece abbiamo avuto in ambito AssinterAcademy un appuntamento molto importante al Politecnico di Milano sul nuovo fascicolo sanitario elettronico per tutti gli italiani, quello previsto dal PNRR: c’erano tutte le società in House delle Regioni e i vertici di Assinter Italia, ma c’era anche il Ministero dell’innovazione con De Angelis e Micocci, studiosi della Bocconi (Francesco Longo) e del Politecnico di Milano (Chiara Sgarbossa). L’intervento Lorenzo Gubian DG di ARIA S.p.A. è stato illuminante per spiegare come il PNRR non si potrà realizzare senza il contributo delle società in house delle Regioni. Un patrimonio imprenditoriale da valorizzare. Il giorno dopo giovedì, sono stato per l’intero pomeriggio con quaranta discenti della Scuola Achille Ardigò del Comune di Bologna, presso il MamBo, a co-progettare servizi di Welfare di Comunità per i quartieri di Bologna: in quest’incontro, uno dei diversi che abbiamo programmato, si è discusso di servizi per le famiglie a basso reddito e di sicurezza del territorio. L’obiettivo è fare progettazioni sperimentali con i cittadini e delle famiglie. Ho passato infine il venerdì a Roma per progettare con Assinter Academy – la struttura di formazione e ricerca delle società in house – una bella giornata di studi che si terrà il 19 novembre presso l’Università Bocconi interamente dedicata all’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Sì, è stata una bella settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *