Vaccinare il proprio figlio è un Diritto del Cittadino

Vaccinare il proprio figlio è un Diritto del Cittadino.

Oggi su La Repubblica-Bologna un cittadino ha avuto la fortuna di far sentire la propria voce in prima pagina su un diritto (sacrosanto) di vaccinare la propria figlia. Questo diritto viene leso da una procedura burocratica assurda, messa in atto dal’Azienda Sanitaria, che consiste principalmente nello scaricare le responsabilità sul Cup. Le vaccinazioni dovrebbe essere tutte inserite nel Fascicolo Sanitario Elettronico del cittadino (non è così perché ogni ASL e la Regione hanno sistemi informati sulle vaccinazioni vecchi che non dialogano con la rete che genera il FSE), prenotabili a Cup e disponibili presso il medico di famiglia. La sanità pubblica deve essere ripensata ‘dal lato del cittadino’ come chiedeva Achille Ardigò. Ne parleremo alla Scuola dei Diritti dei Cittadini che inizierà il 16 febbraio all’Università di Bologna (inscrizioni su www.associazioneachilleardigo.it).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *