Innovazione tecnologica e bisogni dei cittadini: la proposta del Comitato Scientifico di CUP 2000

“Prenotare, pagare e avere il referto on line. Si propone di ‘potenziare’ il FSE attraverso un numero limitato di servizi-driver già formalmente esistenti, rendendoli però fruibili in forma automatica, cioè friendly, senza passaggi intermedi, accessibili dagli smartphone e dai tablet con le App che normalmente ogni cittadino ormai usa. La completa dematerializzazione delle ricette mediche fornisce un potente supporto digitale a questo nuovo procedimento, rendendo possibile un salto di qualità verso il Cup Automatico: la prima disponibilità di un appuntamento per un esame di laboratorio – e poi per un insieme di esami e visite mediche maggiormente richiesti dai pazienti – potrebbe apparire nel FSE ed essere annunciata via SMS o email. Nel caso di rifiuto l’utente si avvarrà dei normali canali web (Cup, sportelli, farmacie). Il tutto si concluderebbe con un semplice click (esempio: “ti propongo, per l’esame del sangue prescritto dal tuo medico, un appuntamento dopodomani all’ambulatorio di via Montebello, ora, ecc; accetto/rifiuto”

È uno dei passi salienti del documento approvato dal Comitato Scientifico di CUP 2000 nella seduta del 3 luglio sui temi attualissimi della diffusione del FSE, del Cup automatico, dell’utilizzo dei big data. Il documento verrà presentato agli organi della società e alle istituzioni regionali.

Condividi questo intervento:
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *