Piano strategico di Cup2000, settimana decisiva

Questa settimana dovrebbe essere definita la proposta del Piano Strategico di Cup2000 SPA. Martedì pomeriggio si riunisce il Comitato di Pilotaggio che esaminerà il documento redatto dal Comitato Operativo e le relative osservazioni. Si tratta di un lavoro che ha richiesto tre mesi di difficile confronto e che ha visto in campo diversi protagonisti.
Viene così ridisegnato il futuro di una società che tutti riconoscono come leader nazionale della sanità elettronica e che ha realizzato, per prima in Italia in forma compiuta, il Fascicolo Sanitario Elettronico del Cittadino. Oggi, anche grazie a Cup2000, il FSE è legge dello stato italiano e obiettivo principale dell’Agenda Digitale.
Seguirà immediatamente il confronto tra i Soci e le Organizzazioni Sindacali.

Ho il lontano ricordo di un pomeriggio piovoso del novembre 1996 quando, con gli unici due dipendenti di Cup2000 srl appena costituita – una segretaria a metà tempo e un giovane collaboratore informatico a contratto – visitammo due ufficetti dismessi e malandati del vecchio manicomio di Bologna (via Sant’Isaia 90) che il Comune ci aveva ‘provvisoriamente messo a disposizione’. Non era il garage di Larry Page e Sergey Brin, i fondatori di Google e del “to surf the Web” , ma, nonostante tutto e considerando che siamo a Bologna e non San Francisco, di strada ne abbiamo fatto. Qualche capolinea, poi, c’è sempre per tutti.

Condividi questo intervento:
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *