Fascicolo Sanitario Elettronico a tutti i cittadini di Bologna. In Usa non sono ancora riusciti a realizzarlo.

Da ieri è ufficiale. Bologna è la prima provincia italiana in cui ogni cittadino può farsi il suo il Fascicolo Sanitario Elettronico su Internet ( 647.0000 l’hanno già richiesto dando il ‘consenso’ al proprio medico di famiglia previsto dalla legge). Da due giorni i tecnici di Cup2000 hanno rilasciato la nuova versione del sito web del Fascicolo: eccezionale! Puoi richiamare tutti i dati di salute di qualsiasi contatto (visita, ricovero, pronto soccorso, ecc.,) che hai avuto con i 12.000 medici delle 17 aziende sanitaria dell’Emilia Romagna. Il primi referti appaiono automaticamente sulla prima pagina web del fascicolo. Direttamente dall’interno del fascicolo – che si accede solo con password rilasciata ai punti Cup o richiesta con registrazione al sito www.fascicolo-sanitario.it) – c’è un link per pagare il ticket digitando il numero della carta di credito; altri due link permettono la prenotazione della visita con CupWeb – senza dover passare dallo sportello – e il cambio revoca del medico di famiglia (attivo a breve). Cliccando sul nome del medico di famiglia la mappa ti fa vedere la strada dove c’è l’ambulatorio, l’orario dell’e visite e volendo…perfino la foto della porta del medico! È stato inserito un taccuino in cui puoi registrare tutte le tue osservazioni sulla salute de tuo corpo (diete, peso, appunti sulle visite e i farmaci presi, e altro). Puoi inserire documenti sanitari in tuo possesso. Tutto è conservato e protetto sul web, visibile in ogni luogo e in ogni tempo, basta collegarsi a Internet da un pc, da un iPad e anche da un cellulare.
Questi dati seguiranno il cittadino, arricchendosi con ogni informazioni di salute che lo riguardino, per tutta la vita e potranno essere ereditati dai figli per la cura delle malattie genetiche,
E’ la prima My Page sanitaria completa del mondo: il Presidente Usa Obama l’aveva inserita nel suo programma elettorale, ma è ancora lontano dalla realizzazione; in Gran Bretagna sono partiti prima di noi, ma hanno raggiunto risultati più limitati; anche la Lombardia ha il FSE ma non ha la MyPage, ovvero il sito personalizzato del cittadino su Internet appena descritto.
E’ un’autentica rivoluzione nel rapporto tra sanità e assistito. Tra 100 anni si ricorderanno di questo evento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *