Hai attivato il tuo Fascicolo Sanitario Elettronico su Internet? Romano Prodi c’è l’ha dal 2009.

In Emilia Romagna, grazie alla rete realizzata da Cup2000 per la Regione Emilia Romagna, è pienamente attivo il Fascicolo Sanitario Elettronico ((FSE) . Tutti gli oltre 4 milioni di cittadini residenti in regione – oltre alle persone presenti per studio e lavoro – possono attivare su Internet il proprio Fascicolo, cioè la loro My Page di saluta andando all’indirizzo www.fascicolo-sanitario.It e seguendo le istruzioni. La burocrazia in Italia è ancora imperante e quindi sarà poi necessario un rapido passaggio ad un punto Cup con un documento di identità per farsi spedire la password di accesso in posta elettronica (si può passare anche alla sede del Cup2000 a Bologna, in via Borgo di San Pietro 90/c dove funziona un ufficio senza file). Tutto qui. Tutti i referti di laboratorio, radiologia, visite specialistiche, le lettere di dimissioni dall’ospedale, i vari certificati sanitari, compariranno sul Fascicolo a cui solo l’interessato può ovviamente accedere. Ma non è tutto: dal FSE si può prenotare le visite via web, pagare il ticket, cambiare il proprio medico di famiglia, tenere l’agenda elettronica degli appuntamenti in sanità, inserire documenti sanitari dal proprio computer, annotare problemi di salute in un apposito taccuino, decidere a chi inviare i propri referti (al medico di famiglia, ad altri medici), oscurare un referto che non si vuole far conoscere, tenere i link e gli indirizzi di medici specialisti, pediatri,ecc. È difficile trovare in Europa una innovazione così grande.
Io ho attivato il mio FSE alla fine del 2009 e lo uso regolarmente; Romano Prodi dal dicembre 2009: -non è un segreto, lo dichiarò ai giornali. Eppure, dopo 4 anni solo 50.000 cittadini della regione su 4 milioni l’hanno attivato. Perchè? Certamente c’è un ritardo da parte dele istituzioni locali nel far conoscere l’innovazione, spesso determinato da incomprensione culturale, resistenze burocratiche. Tutte cose francamente incomprensibili in un mondo che si muove con Internet. Ma neanche la prima email del mondo sarebbe mai partita se aspettavamo la burocrazia!

20130807-074112.jpg

5 Replies to “Hai attivato il tuo Fascicolo Sanitario Elettronico su Internet? Romano Prodi c’è l’ha dal 2009.

  1. Al momento la sezione del portale SOLE riservata ai professionisti per l’accesso FSE è realizzata ma non deployata. Restiamo in attesa di ricevere le indicazioni delle line guida del DL FSE. Daremo aggiornamenti sui prossimi sviluppi.

  2. Proprio ieri (7 agosto 2013) ho ritirato i referti dal punto CUP di Castiglione, inerenti una serie di analisi del mio sangue ed urine..Nel pomeriggio mi sono recato dal medico personale per farli vedere e questi collegandosi col computer e prima ancora d’aver aperto la busta che gli ho porto, vedeva sulla schermata una parte dei responsi..La parte mancante l’ha letta sul cartaceo che gli ho consegnato, spiegandomi che l’ospedale presso il quale mì è stato prelevato il sangue ne analizza solo una parte e l’altra la fa analizzare a Bologna..Quindi abbiamo dedotto che il cartaceo servirà sempre se qualche ospedale che opera nella Sanità ma non è collegato ad una rete di servizi inerenti, continuerà ad agire così, cioè dividendo le analisi da effettuare in base a capacità presenti o no nella sua struttura..

  3. Grazie per l’illustrazione del Fascicolo e soprattutto per la descrizione delle difficoltà che si incontrano alla sua diffusione. Una domanda: sia il Governo precedente che l’attuale hanno emesso decreti che riguardano l’obbligo di istituzione del fascicolo sanitario e la sua diffusione, il passaggio dalla ricetta di carta alla ricetta elettronica, e la possibilità di avere tutti i referti in formato elettronico senza doverli ritirare allo sportello. Ma perché – dopo un iniziale momento di attenzione da parte delle stampa – di queste cose non si sente più parlare? Cosa interessa ai cittadini se il Comune e la Provincia non potranno più mandarsi i fax? Le innovazioni che hanno davvero effetto sulla vita quotidiana sono altre, e nonostante questo devono farsi strada tra mille difficoltà e resistenze!

  4. Ho attivato con grande soddisfazione il mio fascicolo elettronico e pongo il seguente quesito: ho eseguito un esame del sangue e ho controllato l’esito online, devo ugualmente ritirare il cartaceo presso l’ambulatorio dove ho effettuato l’esame (in questo caso verrebbe annullato uno dei vantaggi della nuova procedura) o posso farne a meno, magari comunicando che ho ricevuto tutto via telematica?
    Grazie

    dev.mo gilberto monti

  5. Non appena mi è stata data la possibilità ho attivato anch’io il FSE. Un suggerimento: sono donatore AVIS da diversi anni e nel colloquio preliminare col medico prima della donazione mi è stato chiesto se avevo fatti esami diagnostici di recente. In effetti avevo fatto un ECG e visita cardiologica. Ho spiegato al medico che i referti erano disponibili nel mio FSE per quale avevo autorizzato la consultazione ai medici. Il medico AVIS mi ha risposto che non hanno l’accesso perchè ci sono problemi con il progetto SOLE. Ecco, suggerisco visto l’importanza della prevenzione (territoriale) sullo state di salute che l’AVIS e la rete CUP2000 si attivino per consentire la consultazione dei FSE dei donatori.
    Buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *