I 20 anni del CUP, nasce il Fascicolo Sanitario Elettronico

Ieri vent’anni di Cup ma soprattutto di CUPWeb e Fascicolo Sanitario Elettronico. C’erano Romano Prodi, il Vescovo Monsignor Ernesto Vecchi, Vasco Errani, Flavio Delbono, Beatrice Draghetti, Giovanni Bissoni, il Prefetto Angelo Tranfaglia, Leonida Grisendi, Francesco Ripa Di Meana, Giovanni Baldi, Giuliano Barigazzi, Simona Lembi e tantissimi amici, rappresentanti delle istituzioni e del mondo politico, direttori e dirigenti della sanità, collaboratori, dipendenti di CUP 2000 che con il loro lavoro hanno contribuito a queste straordinarie innovazioni. C’era Ivano Dionigi, Rettore dell’Università di Bologna. La sede di CUP 2000 ha fatto molta fatica a contenere tutti. Abbiamo ascoltato delle parole bellissime. Il Presidente Prodi ci ha ricordato che dobbiamo essere orgogliosi di queste realizzazioni, della sanità bolognese e di questi venti anni del Cup, per i successi ma anche per le resistenze che siamo riusciti a superare. Il Presidente della Regione Errani ha sottolineato i positivi risultati raggiunti con il Progetto SOLE: 94% dei medici di famiglia in rete in Emilia-Romagna. Parole di affetto e di stima sono state portate dal Sindaco e dal Presidente della Provincia, mentre il Prefetto ci ha ricordato l’importanza dell’e-government nella pubblica amministrazione. Ivano Dionigi, durante il brindisi finale si è vivamente interessato ai progetti di collaborazione tra CUP 2000 e l’Università. Una bella giornata che si è conclusa con il concerto di sinfonie di Haydn dell’Orchestra da camera Giuseppe Torelli dei Padri Agostiniani di San Giacomo. Ringrazio per questo bellissimo spettacolo musicale ancora una volta i ragazzi dell’Orchestra e Padre Domenico del convento degli Agostiniani di San Giacomo. Il Vescovo ha portato le parole del Santo Natale, ormai vicino. Con il 2010 i cittadini dell’Emilia-Romagna riceveranno, grazie allo sforzo lungimirante della Regione Emilia-Romagna, il loro Fascicolo Sanitario Elettronico personale, via internet, protetto secondo le leggi della privacy. Il primo è stato consegnato ieri a Romano Prodi. A vent’anni dal Cup prende corpo una nuova, straordinaria innovazione della sanità “dal lato del cittadino”, come avrebbe detto Achille Ardigò. Una targa, scoperta da Romano Prodi, ricorda il suo lungo e intenso lavoro di studio e insegnamento presso CUP 2000.

I 20 anni del Cup di Bologna

I 20 anni del Cup di Bologna

Condividi questo intervento:
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *