Cup2000 SPA non viene ‘spezzata’: presentato il piano di riorganizzazione degli sportelli

Cup2000 ha presentato nei giorni scorsi alle Aziende Sanitarie e ai Sindacati un piano di riorganizzazione degli sportelli del Cup di Bologna e dei punti di accettazione dell’Ospedale Sant’Orsola-Malpighi.
Il piano in sintesi prevede, in due anni:
+ call center e web per prenotare e dare assistenza on line ai cittadini che vogliono utilizzare il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE)
– un passaggio graduale di circa cento unità di personale Cup alle dipendenze delle aziende sanitarie là dove questi lavoratori svolgono mansioni integrate con quelle dei colleghi della sanità, a condizioni che sia possibile garantire le stesse condizioni economiche e di stabilità
+ un potenziamento del sistema di prenotazione elettronica delle prestazioni sanitarie a Bologna (sistema Cup Metropolitano)
+ il rafforzamento di Cup 2000 come realtà produttiva industriale e azienda leader della sanità elettronica, senza alcun spezzettamento della sua originale filiera produttiva.
+ significativi risparmi economici per le Aziende Sanitare.
Si tratta di un buon piano riorganizzativo, preludio ad un buon Piano Industriale, in fase di elaborazione per il mese di febbraio.
Se verrà condiviso è esattamente l’opposto di quello ’spezzettino aziendale’ palesato (chissà perché?) sulle pagine locali di un quotidiano.

Condividi questo intervento:
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *