e-Health e Fascicolo Sanitario Elettronico: un nuovo libro

In questi ultimi mesi ho lavorato intensamente, generalmente di notte per via degli impegni di lavoro e di studio, per completare e-Health e Fascicolo Sanitario Elettronico, un’opera di circa 400 pagine interamente dedicata alla rivisitazione teorica delle reti di sanità elettronica del mondo Internet (e-Health) e ai nuovi prodotti (e-services) di queste reti: il Fascicolo Sanitario Elettronico, l’Electronic Health Record, l’Electronic Medical Record, il Patient Health Record e altri ancora. Ho cercato inoltre di rivisitare le diverse esperienze nazionali e europee di reti e-Health che generano il dato di salute del cittadino. La parte del libro che ritengo, comunque, di maggior interesse teorico, è quella di interpretazione sociale del fenomeno e-Health, nonché di classificazione e di semantica delle reti. Per troppo tempo in Italia la cultura sanitaria, e gli intellettuali che esprimono questa cultura, hanno ignorato il fenomeno Internet in sanità e dimostrato una profonda non-conoscenza del mondo delle reti e-Health, a differenza di molti loro colleghi inglesi, danesi, svedesi, americani. Ecco comunque la “quarta di copertina” predisposta dall’Editore (il libro sarà in libreria alla fine del prossimo mese di novembre):

e-Health e Fascicolo Sanitario Elettronico. di Mauro Moruzzi

L’e-Health e il Fascicolo Sanitario Elettronico(FSE) – che Governo e Regioni hanno deciso di fornire a tutti i cittadini – stanno cambiando il volto della sanità italiana. Per la prima volta i dati personali di salute saranno a disposizione su Internet, assieme alla storia clinica della nostra vita, in forma protetta e rispettosa delle norme di tutela della privacy. Viviamo al tempo dell’e-Health, la sanità nell’era di Internet. La cartella clinica elettronica del medico di famiglia viene aggiornata in tempo reale; i referti degli esami e delle visite, le lettere di dimissione dall’ospedale e dal Pronto Soccorso confluiscono automaticamente nel FSE. Ogni cittadino avrà sul web la propria My Page: il portale personalizzato per la salute, in cui il medico aggiornerà il patient summary, la scheda personale dell’assistito con i dati necessari in caso di emergenza e per accedere alle cure mediche. I sistemi CUP per le prenotazione delle prestazioni sanitarie diventano CUPWEB, il pagamento del ticket si fa on line con la carta di credito. Tempi di attesa, anche per un ricovero, si possono trovare in Internet, dove, tra l’altro è possibile esprimere una valutazione sul funzionamento dei servizi della ASL. Le reti e-Care prendono in carico a domicilio le persone bisognose di assistenza continuativa, in particolare gli anziani. Nei socialnetwork il cittadino condivide sempre più problemi di salute con altre persone. Tutto questo e altro è possibile con l’e-Health che avvicina il medico curante alla persona bisognosa di cure, riducendo il peso della burocrazia. Il libro, che si prefigge anche di fornire gli strumenti teorici per la comprensione del fenomeno e-Health, descrive tappe e progetti della sanità in rete, a partire da quelli più avanzati, come il progetto SOLE – Emilia Romagna: la rete dei 4000 medici di famiglia della regione. Il FSE viene, per la prima volta, illustrato nei suoi minimi dettagli, così come verrà presto conosciuto dai cittadini e dai medici. Una lettura, quindi, indispensabile per chi vuol conoscere il futuro del servizio sanitario nazionale.

Nelle prossime settimane fornirò ulteriori notizie ai lettori del Blog su questa pubblicazione.

Condividi questo intervento:
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

3 Replies to “e-Health e Fascicolo Sanitario Elettronico: un nuovo libro

  1. sono un medico di medicina generale, che lavora anche presso l’ospedale di Lugo ASL Ravenna. Ho appena terminato di leggere la sua intervista a “Repubblica” sulla ritardata partenza del FSE. Sono perfettamente d’accordo con lei che “l’efficienza del sistema

  2. Segnalo senz’altro il suo nominativo al
    capoprogetto Sole. Ovviamente dovranno essere seguite rigorose procedure di identificazione dell’utente e di tutela della privacy.

  3. Buongiorno, desidero a fare parte alla sperimentazione di accesso al fascicolo elettronico santario “mypage”. la cosa trovo molto interessante
    Cordialmente franco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *